Home / Formazione insegnanti / 6.3. La presa di appunti.

6.3. La presa di appunti.

 

 Nei       metodi tradizionali durante la lezio-ne, l’insegnante spiegava  e lo studente ascoltava.  Egli era il vaso da riempire. L’attività dello studente  consisteva solo nell’ ascoltare, il che implica che egli attivava un solo canale sensoriale e una sola area nel cervello.

 

fig. : Presa di appunti

fig. : Presa di appunti

 

La psicologia scientifica ha elaborato nuove strategie  di interazione,  consistente nella attivazione di molti canali

sensoriali, di codificazione multimodale della materia. Ciò accresce  l’acquisizione di sapere nell’unità di tempo

(Brünfen &Seufert, 2006; Neber, 2006; Steiner, 2006;  Staub, 2006)

    La presa di appunti serve a generare maggiore sapere  da  lezioni, da testi letti o da discorsi ascoltati. Nell’ambito di  gestione del proprio sapere in un mondo in continua crescita   culturale, la presa di appunti svolge un ruolo importante   (Freinmann-Rothemier & Mandl, 2006 )

La didattica linguistica non ha ancora preso coscienza della  enorme importanza svolta dalla presa di appunti a scuola   e del suo contributo al sapere dello studente, ignorandola, o riducendola solo alla trascrizione di vocaboli nuovi.

La presa di appunti si applica
a) a scuola,  durante la lezione,
b) ascoltando  conferenze o discorsi,
c) leggendo testi di libri o di giornali.

I suoi benefici sono i seguenti. ( Crawford 1925 )  ha evidenziato che tra le idee inserite  negli appunti e le idee presentate agli esami vi è un’alta correlazione. Ossia quanti più si prendono appunti  durante la lezione, tanto piu idee vengono riprodotte durante l’esame. Ciò evidenzia che la presa di appunti è utilissima a scuola. D’altra parte lo stesso ricercatore Crawford(1925) ha trovato che le idee che  mancano negli appunti, molto raramente poi sono presenti  agli esami  o sono presenti in maniera corretta. In altri termini la presa di appunti a scuola migliora sia la  quantità   che   la   qualità   dell’apprendimento  che più tardi verrà riprodotto.

Einstein (1985) ha evidenziato che studenti che prendono ap    Da ricercatori più  recenti è stato anche confermata  la correlazione positiva tra la completezza degli appunti su lezioni e i risultati agli esami o alle interrogazioni ( Kiewra & Benton, 1988; Spiel, 1992,  citati in Staub, 2006).
È stato anche confermato che la informazioni trascritte durante le lezioni nel futuro vengono riprodotte meglio e più correttamente di quelle non trascritte sotto forma di appunti.
Tuttavia vi sono molti problemi sulla presa di appunti:
a) quanto materiale ascoltato registrare;

  1. b) come riassumere il discorso ascoltato, come ridurre le  informazioni;
  2. c) scrivere solo l’essenziale, ignorando il secondario, il
  3. Incremento della concentrazione  e  disciplinamento
    del    pensiero.

Il primo e più importante motivo per la presa di appunti    è quello di favorire la concentrazione e di disciplinare il pensiero.  Se non si fa nulla il pensiero vaga su cento altri stimoli esterni che  sorgono durante la lezione.

Questo è straordinariamente  importante per i giovani studenti, che non hanno ancora imparato bene a controllare la propria mente,  concedendo  eccessiva attenzione agli stimoli del mondo esterno.

  1. Codificazione di informazioni
    La teoria della codificazione sostiene che già la presa di     appunti  migliora le prestazioni apprendimentali. Si assume che  essa agisca favorevolmente sulla memorizzazione  (Staub,
    2006), conducendo  a supplementari associazioni, inferenze e interpretazioni. Quanto piu elaborative sono tali processi  tanto più incidono sulla memoria.  L’elaborazione  sorge nel connettere il contenuto appreso con il sapere già esistente. Il che è fondamentale per il sapere generativo. Riassunto, grafici, rete di concetti, mappizzazione  sono  i risultati visibili di processi generativi.

La presa di appunti contribuisce al raggiungimento di una più profonda  comprensione del contenuto appreso.

  1. L’immagazzinamento esterno di  informazioni
    La teoria dell’immagazzinamento esterno vede la utilità  della presa di appunti nel fatto che essa serve come fonte di futuro sapere ( funzione produttiva di appunti). Giacchè  la memoria breviscadentre (MBT) dura pochi minuti, gran parte dell’ascoltato viene dimenticato. Prendendo appunti lo studente   ha la possibilità di consultare gli appunti nel futuro  per elaborare ulteriormente  il loro contenuto. La lettura  dei propri appunti ha come conseguenza che la elaborazione  di un medesimo contenuto avviene almeno due volte (Staub, 2006).
  1. Forma e qualità   di  appunti
    La domanda come devono essere presi gli appunti non  ha  ricevuto ancora risposta soddisfacente. Essa rimane un compito individuale.

– Come prendere appunti?
– Cosa registrare?

Alla prima domanda si consiglia di lasciare spazio al margine  del foglio per poter successivamente aggiungere delle note.
Molto utili sono abbreviazioni e acronimi che permettono di risparmiar tempo. Ad es. se il soggetto della lezione è infortunio stradale, nel corso di presa di appunti  esso può esser abbreviato in “in__ “ ossia la lettera inziale con un lungo tratto basso. Matematica può essere abbreviato in M_; English  in En_,  Cinese in C_, Politica P_ ecc

Si può  lasciare spazio fra parole o frasi che non si conoscono ancora, in maniera di poter aggiungere sinonimi, antonimi e altre parole della famiglia di quella vocabolo nella fase successiva di elaborazione a casa.

Riguardo ai contenuti si consiglia di trascrivere solo  l’essenziale, i concetti centrali, e soprattutto anche

i contenuti portati dall’insegnante o professore che non  sono sul libro.

  1. Trasformazioni generative
    Quando le informazioni presentate dall’ insegnante vengono connesse con quelle già esistenti, generano nuovo sapere.
    Importante per lo apprendimento è la comprensione profonda.  È necessario non soltanto ricordare le singole  frasi, ma ottenere una comprensione  profonda, la quale si raggiunge mediante  trasformazioni delle informazioni ricevute.

La psicologia della elaborazione del testo o della lezione assumono che  la comprensione generale viene raggiunta quando viene generata una rappresentazione mentale della situazione ossia una visione di insieme del tema.  Conferma della costruzione di una appropriato modello situazionale  del tema si ha nella riproduzione  a parole proprie vengon rese esplicite quegli aspetti che nel testo non sono menzionate ma accennate o sottintese.
Altri strumenti di elaborazione profonda del testo o del discorso sono riassunto,   rete di concetti,  tabelle, grafici, rappresentazione a matrice, riorganizzaione del testo (suddivisione in paragrafi),  ristrutturazione,  cambiamento della tecnica narrativa, elaborazione emozionale del tema,    (ossia  inserire le relazioni emozionali che ha lo stundente con quello evento ).      Trasformazioni delle informazioni presentate durante  la lezione o durante la lettura di un testo sono dei processi generativi che trasformano il contenuto. Sorge qui la domanda: esiste una correlazione tra la qualità generativa e il successivo esame?

Esperimenti condotti  fra studenti di medicina all’università di Elsinki hanno esaminato questo problema ( Lahtinen et al. 1997) Un gruppo di studenti elaborò un testo secondo  i criteri della  trasformazione profonda, ossia prendere notizie, comprensione generale del testo letto,  elaborazione  di concetti, connessione di paragrafi del testo. Agli esami  gli   studenti che avevano preso appunti  in forma di riassunti,  o rete di concetti, raggiunsero risultati di gran lunga migliori di quelli  che non avevano compiuto trasformazioni  generative e si erano limitati a compiere soltanto sottolineatura o citazioni verbali o nessuna elaborazione  del testo. Questi risultati suggeriscono quindi che la  elaborazione profonda del testo o di un discorso  contribuisce molto all’apprendimento e alla memorizzazione.

In una seconda fase ciò permette la  riproduzione con parole proprie,  di dare nuove definizioni.
CONTRIBUTO DELL’INSEGNANTE.

Alla presa di appunti deve contribuire anche l’insegnante,  il quale deve permettere allo studente di prendere appunti

parlando a ritmo lento, concedendo delle pause, affinché  lo studente possa scrivere quello che gli interessa.

L’insegnante può scrivere sulla lavagna termini nuovi, frasi,  concetti nuovi intercalando anche pause, per permettere allo studente di scrivere (Staub, 2006)
STRATEGIE NEL PRENDERE APPUNTI

Problemi della presa di appunti sono  i fini,  quando, dove, e come   usare gli appunti, quale strategie impiegare.
I fini della presa di appunti possono essere suddivisi in
1. FINE  GENERALE : incremento dell’apprendimento e miglioramento   delle memorizzazione .

2. FINI   SPECIFICI:
2.1. Migliore concentrazione e attenzione sulla       lezione,  migliore disciplinamento del pensiero,
impedendo di distrarsi e svagare su  altri argomenti.
2.2. Creazione di mezzi di ricordo per la successiva      elaborazione  a casa, specie di quegli elementi
differenti apportati dall’insegnante, che nella       linguistica possono essere molti.

2.3. Migliore comprensione e apprendimento dei contenuti     presentati durante la lezione
2.4. Migliore strutturazione e rapresentazione  dei      contenuti delle informazione ricevute durante
la lezione.
2.5. Più solida preparazione ai  futuri esami.
2.6. Raccolta di elementi, indizi, spunti per la soluzione        dei  problemi per casa
2.7.  Rinforzo del  trasferimento   dell’informazione dalla memoria breviscadente (S.T.M.)   nella memoria  lungiscadente
( LTM) (Bradely  1981)

 

QUANDO, DOVE E COME.
Gli appunti sono sempre utili, a tutti i livelli di  scuola.

  1. A) SCOLARI DELLE SCUOLE MEDIE
    La tecnica di presa di appunti di scolari di scuola     media è differente da quella degli studenti di scuole
    mediosuperio e di quelli universitari

In genere gli scolari di scuola media trascrivono tutto quello che sentono nel discorso dell’insegnante. Non sanno distinguere l’essenziale dal non necessario, il nucleo centrale di un paragrafo dal marginale, i concetti fondamentali. Sono ancora carenti nel pensiero astratto (vedi psicologia evolutiva).
Essi devono essere stimolati dall’insegnante  a prendere  appunti ma solo l’essenziale, i concetti chiave,  i tema dei vari paragrafi e dei vari argomenti da sviluppare e approfondire  successivamente a casa. Non devono tracrivere tutto quello che sentono.  Essi però devono  scrivere per intero parole e concetti,  di cui devono ancora imparare la grafia, la grammatica e la sintassi delle lingua materna.
In questo contesto l’insegnante deve usare un ritmo espositivo, che dia tempo agli studenti di prendere appunti
specie quando presenta concetti parole e frasi nuove,  che devono essere copiate integralmente alla lavagna.

b) STUDENTI SCUOLE SUPERIORI
Questi studenti hanno già sviluppato il pensiero    astratto e quindi sono più abili a distinguere l’essenziale
dal secondario.

  1. c) STUDENTI UNIVERSITARI:

Questa categoria di studenti conoscono bene la lingua    e quindi sono orientati esclusivamente  sui contenuti

FORMA DI PRENDERE APPUNTI
– CHE COSA TRASCRIVERE?

Il punto principale è quello di annotare il nocciolo dei nuovi contenuti, di nuovi temi in maniera che possano essere ricordati   rielaborati a casa.  In questo lavoro occorre distinguere tra rilevante e irrilevante, tra importane e non importane.

  1. a) Nello studio delle lingue è importane trascrivere tutti interi   i vocaboli nuovi e le frasi, specie quelli che non  sono sul libro di testo.   Dalla nostra esperienza   risulta che un buon insegnante  porta sempre qualcosa di nuovo e interessante nella lezione.
  1. META-COMMENTI: meta-commento è un’osservazione, un giudizio che si riferisce all’argomento in studio connotando un suo aspetto particolare. Es. “questo è  molto importante”  “Questo aggettivo è molto frequente nella conversazione, occorre impararlo subito e bene”

“Questo verbo è molto difficile da memorizzare per  effetto della  similarità”
DOVE?  Appunti possono essere presi su fogli di carta o quaderno; note a margine del libro, commenti nei margini delle pagine del testo, inoltre anche  su figure, grafici, disegni, abbozzi approntati dall’insegnante.

COME devono essere fatti questi appunti?

– CHE COSA BISOGNA ANNOTARE ?
breve riassunto in parole proprie.

  1. nuove definizioni
  2.  sviluppo di segni particolari, abbreviazioni personali,
    simboli, segni,  sottolineature, domande, riassunti centrali.

COMPITO DELL’INSEGNANTE
All’ insegnante incombe il  dovere di spiegare agli studenti di prendere appunti, spiegar loro i vari scopi e i numerosi vantaggi, le varie strategie di prendere appunti.

L’insegnante e il  professore di lingua deve conoscere la psicologia  dell’insegnamento e dell’apprendimento, e spiegarle  agli studenti quando essi presentano delle lacune.
In Germania oggi lo studio e la conoscenza della psicologia  dell’apprendimento  per  il professore è obbligatorio non più facoltativo.

Facebooktwitterrssyoutube

About Francesco Bertelli

Check Also

UNO PSEUDO-PEDAGOGISTA

   SAN    MILANI, UN   SOGGETTO    PSICHIATRICO PSEUDO-PEDAGOGISTA.     San Milani (1923-1967) …

32 comments

  1. I absolutely love your blog and find a lot of your post’s to be what precisely I’m looking for.
    Do you offer guest writers to write content available for
    you? I wouldn’t mind writing a post or elaborating on some of the
    subjects you write about here. Again, awesome site!

  2. Hey there! Would you mind if I share your blog with my myspace group?
    There’s a lot of folks that I think would really enjoy your content.
    Please let me know. Thanks

  3. Pretty component to content. I simply stumbled upon your web site
    and in accession capital to say that I get in fact loved account your blog posts.
    Anyway I will be subscribing to your augment or even I success you access consistently fast.

  4. I think what you posted made a bunch of sense. But,
    what about this? what if you added a little information? I
    mean, I don’t want to tell you how to run your blog, however suppose you added a title to possibly grab a person’s attention? I mean 6.3.
    La presa di appunti. – Psicologia is a little vanilla.
    You might look at Yahoo’s front page and see how they create article
    titles to get people to open the links. You might add a related video or
    a related pic or two to grab readers interested about everything’ve written. In my
    opinion, it could make your posts a little bit more
    interesting.

  5. Hi there friends, its wonderful article regarding teachingand entirely
    defined, keep it up all the time.

  6. Thanks in support of sharing this sort of nice thinking, article is good, thats why i have got read it entirely

  7. My coder is trying to persuade me to move to .net from PHP. I have always disliked the idea because of the costs. But he’s tryiong none the less. I’ve been using WordPress on numerous websites for about a year and am anxious about switching to another platform. I have heard great things about blogengine.net. Is there a way I can import all my wordpress posts into it? Any kind of help would be greatly appreciated!

  8. I just want to say I’m new to blogs and certainly enjoyed you’re website. Almost certainly I’m likely to bookmark your blog post . You amazingly come with good stories. Thanks for sharing your blog site.

  9. I loved as much as you will receive carried out right here.

    The sketch is tasteful, your authored material stylish. nonetheless, you command
    get bought an edginess over that you wish be delivering the
    following. unwell unquestionably come more formerly again as exactly the
    same nearly a lot often inside case you shield this increase.

  10. I really like the helpful info you provide in your articles.
    I will bookmark your blog and look again here frequently.
    I’m quite sure I will learn plenty of new stuff
    on this site! Good luck for the next!

  11. This blog was… how can i say it? Relevant!!
    Finally I’ve found something which helped me. Kudos!

  12. I am aware this if off topic but I’m considering starting my own blog and
    was wondering what all is required to get setup? I’m assuming using a blog like yours would cost a pretty penny?
    I’m not very internet savvy so I’m not 100% certain. Any recommendations or advice can be greatly appreciated.
    Thank you

  13. This excellent website really has all the info I wanted about this
    subject and didn’t know who to ask.

  14. Incredible points. Solid arguments. Keep up to date the good effort.

  15. Asking questions are truly nice thing when you are not understanding something fully, however this
    post presents good understanding even.

  16. Hi there, just became conscious of your site through Google, and located that it really is truly informative.

    I am just planning to look out for brussels. I’ll be grateful when you continue this from now on. Plenty of people will be taken advantage of your writing.
    Cheers!

  17. Hey very interesting blog!

  18. Useful information. Fortunate me I found your web site by chance, and I’m stunned why this accident did not came about
    earlier! I bookmarked it.

  19. For most up-to-date news you have to pay a visit web and on world-wide-web I found this web site as a most excellent site for
    most up-to-date updates.

  20. Hello my name is Nadine and I just wanted to drop you a quick note here instead of calling you. I discovered your 6.3. La presa di appunti. – Psicologia page and noticed you could have a lot more hits. I have found that the key to running a popular website is making sure the visitors you are getting are interested in your website topic. There is a company that you can get keyword targeted traffic from and they let you try their service for free for 7 days. I managed to get over 300 targeted visitors to day to my site. http://go.byross.net/1S

  21. I each time spent my 30 minutes to read this blog’s articles daily along with a cup of coffee.

  22. This is my first time pay a visit at here and i am really impressed to read
    everthing at one place.

  23. I think that what you said was actually very logical.
    But, consider this, suppose you wrote a catchier post title?
    I ain’t suggesting your information is not solid., but suppose you added a headline
    to possibly grab people’s attention? I mean 6.3.
    La presa di appunti. – Psicologia is kinda plain. You might peek at Yahoo’s front page and watch how they create post titles to grab people to click.
    You might try adding a video or a related pic or two to grab people interested about what you’ve written.
    Just my opinion, it could make your posts
    a little bit more interesting.

  24. Write more, thats all We have to state. Literally, it appears like you used
    the recording to help make your point. You clearly understand what youre speaking about, why waste your
    intelligence on just posting videos for your blog when you
    might be giving us something informative to see?

  25. This excellent website truly has all the information and facts I wanted about this subject
    and didn’t know who to ask.

  26. Excellent blog! Do you possess any tips and hints for aspiring writers?

    I’m planning to start out my website soon but I’m a bit lost on everything.
    Would you advise starting with a totally free platform like WordPress or
    take a paid option? There are many options out there that I’m completely confused ..
    Any suggestions? Cheers!

  27. Hi my name is Teresa and I just wanted to drop you a quick note here instead of calling you. I discovered your 6.3. La presa di appunti. – Psicologia page and noticed you could have a lot more traffic. I have found that the key to running a successful website is making sure the visitors you are getting are interested in your website topic. There is a company that you can get keyword targeted traffic from and they let you try their service for free for 7 days. I managed to get over 300 targeted visitors to day to my website. http://v-doc.co/nm/txxrz

  28. Very shortly this website is going to be famous amid all blogging visitors, because of
    it’s nice articles or reviews

  29. Hello, of course this post is genuinely good and I have learned lot of things from it on the
    topic of blogging. thanks.

  30. This website was… how would you say it? Relevant!!
    Finally I have found something that helped me to.
    Cheers!

  31. That is very attention-grabbing, You’re an excessively professional blogger. I’ve joined your rss feed and sit up for seeking more of your great post. Additionally, I have shared your site in my social networks. why not check my blog here: http://ow.ly/OBGn303jqlB

  32. I was just looking at your 6.3. La presa di appunti. – Psicologia site and see that your website has the potential to get a lot of visitors. I just want to tell you, In case you don’t already know… There is a website network which already has more than 16 million users, and the majority of the users are interested in websites like yours. By getting your website on this service you have a chance to get your site more popular than you can imagine. It is free to sign up and you can find out more about it here: http://misdivi.de/at – Now, let me ask you… Do you need your site to be successful to maintain your way of life? Do you need targeted visitors who are interested in the services and products you offer? Are looking for exposure, to increase sales, and to quickly develop awareness for your website? If your answer is YES, you can achieve these things only if you get your site on the service I am describing. This traffic service advertises you to thousands, while also giving you a chance to test the service before paying anything. All the popular websites are using this network to boost their readership and ad revenue! Why aren’t you? And what is better than traffic? It’s recurring traffic! That’s how running a successful site works… Here’s to your success! Read more here: http://hothor.se/1gj55

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *