Home / Formazione insegnanti / PSICOLINGUISTICA SCIENTIFICA

PSICOLINGUISTICA SCIENTIFICA

6.13.    LE COSTANTI  LINGUISTICHE
Se abbiamo una serie di sillabe, come raggrupparle per ricavarne parole sigificative, in complementi in frasi complete e finite? In una serie di suoni linguistici, una sillaba appartiene alla parola precedente o a quella seguente?

A questa domanda hanno dedicato studi Warren(1970) e Mcclelland & Elman(1986, citati in Zimbardo, 1998). Essi hanno sviluppato la teoria della ricostruzione dei fonemi,  cercando gli elementi essenziali  che stanno alla base dell’organizzazione  e della identificazione delle unità di significato, ossia le parole, dei complementi e delle frasi finite. Nell’ascolto di una lingua la percezione mette in relazione informazioni su serie di suoni, per riconoscere le singole parole. Ciò avviene  mediante la legge delle costanti  linguistiche.

 

 

 

 

 

 

 

 

Fig. x: Le costanti linguistiche

 

La legge delle costanti linguistiche stabilisce che nella frasi vi sono  pause  corte e pause lunghe, che danno informazioni su come raggruppare le sillabe e quindi

interpretare  correttamente un testo o discorso.
Nella lingua inglese le pause fra sillaba e sillaba sono  di circa 10 msc, fra preposizione e il suo complemento

di 30-40 sec,   fra parola e parola  di 90 msec e quelle fra la fra e frasi ancora piu lunghe.
La pausa di 10 msec segnala che le due sillabe  appartongo a una medesima parola; quelle di 90 msec segnalano che le due sillabe appartongono  a due parole differenti ( vedi lae fig  ).
Quando l’insegnante  o lo speaker  parlano  molto in fretta,

a tempo di 400 msec per sillaba tutte le pause vengono compresse

e tendono a essere eguali, di 10 msec. Così  si perdono  le

le differenze.  Lo studente non riceveve più le informazioni necessarie per il  corretto raggrupamento delle sillabe in parole e frasi.

Questa difficoltà è ancor più grave nello studio della lingua cinese perché le sue parole in genere sono costituite di due sillabe,  e quindi lo studente riceve meno informazioni dal numero di sillabe. Mentre nelle lingue europere le parole hanno più sillabe, mediamente 4,5 sillabe per parole, lo studente può  ricare talune informazioni dal numero delle sillabe.
Questo é un altro mezzo con cui lo insegnante frettoloso impedisce allo studente di imparare a scuola o ascoltando le registrazioni.
Se si chiede   a un insegnante il motivo di queste difficoltà

la colpa viene attribuito sempre alla lingua o alla scarso talento dello studente, non al metodo di insegnamento dell’insegnate

 

 

Facebooktwitterrssyoutube

About Francesco Bertelli

Check Also

LA RIVELAZIONE ( in greco APOCALISSE)

LA    RIVELAZIONE     ( in greco    APOCALISSE) di Giovanni   10.1. Rivelazione o …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *