Home / Formazione insegnanti / PSICOLINGUISTICA SCIENTIFICA

PSICOLINGUISTICA SCIENTIFICA

2.2. IL MASCHERAMENTO   o     ANNULLAMENTO.

 

 

Attualmente gli insegnanti di lingua hanno una  supersonica velocità di pronuncia (linguisticamente supersonica), che genera  il « mascheramento »,  “effetto di cancellazione” ossia la non captazione di molte sillabe  e parole nella frase da parte dello studente.
Dalla neuropsicologia ( Weber  2003)  è noto che l’occhio umano riesce a percepire fino a 16 sequenze di figure. Oltre questo numero l’occhio umano percepisce  « macchie » e non figure. L’udito presenta  egualmente una soglia inferiore e   una soglia superiore di percezione.  Sopra le frequenza di  16’000 unità l’orecchio umano  non percepisce  più suoni, ma solo « rumori”.
QuestI fenomeni percettivi devono conoscere gli insegnanti ( percezione significa captazione dei suoni in entrata tramite lo orecchio e da questo trasmessi al cervello).
Se all’orecchio arriva un rumore, questo viene captato solo dall’orecchio e trasmesso al cervello. Esso è un fenomeno esclu-sivamente  fisico. Se invece all’orecchio giungono suoni linguistici,  suoni di parole, allora essi vengono prima confrontati con i campioni analoghi già esistenti nel cervello, e poi identificati. Quindi  nella loro identificazione contribuiscono sia lo orecchio che la psiche, che ha sede nel cervello. Ciò è un atto psico-fisico. Il confronto del suono in arrivo con  tutti i campioni simili, ( sono sempre parecchi ) richiede tempo.

L’ intero processo è costituito dalle seguenti fasi: il suono in entrata viene  confrontato con  lo struttura-modello esistente nel cervello:  a) tempo di captazione del suono verbale, b) tempo di identificazione del suono della parola,  c) tempo di   identificazione della funzione di quel suono  ossia di quella parole nella frase, nella intera  struttura, d) tempo di identificazione del significato  della intera frase.
Da ciò  deriva la necessità  che l’insegnante rallenti    la pronuncia allo scopo di rendere possibile allo studente
la percezione di tutte  le sillabe e parole del proprio discorso. Rallentando la propria pronuncia elimina il fenomeno del mascheramento,  che costituisce una ostacolo   all’apprendimento linguistico  ( Lurja, 1966; Neisser, 1967)

Facebooktwitterrssyoutube

About Francesco Bertelli

Check Also

LA RIVELAZIONE ( in greco APOCALISSE)

LA    RIVELAZIONE     ( in greco    APOCALISSE) di Giovanni   10.1. Rivelazione o …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *