Home / Psicologia didattica / FORMAZIONE ANTRO-PSICHICA

FORMAZIONE ANTRO-PSICHICA

3.1.3      ORIGINE    DELLA     MORALITÀ

Selezione  naturale è il principale fattore che ha  determinato, tramite la lotta per l’esistenza  l’evoluzione delle specie.
Coloro che sviluppano un migliore adattamento all’ambiente sopravvivono, e coloro che mantengono una adattamento scadente scompaiono. L’adattamento  concerne la forma del corpo  o di una parte di esso, la funzionalità (fisiologia)  e anche la moralità.
Modificando una parte del corpo l’individuo si adatta meglio e sopravvive.

Es-1:   La giraffa originaria aveva un collo come tutti gli
altri animali. Trovandosi tra alberi alti aveva carenza di cibo, e man mano allungò il collo per poter raggiungere le cime alte degli alberi e sopravvisse, avendo cibo. Altri animali  che non allungarono il collo  si estinsero.
Accanto alla modificazione del corpo ( morfologia) vi è anche la moralità  che genera un migliore  adattamento all’ambiente per la sopravvivenza  rinforzando il gruppo.
La moralità è stata uno dei fattori di selezione naturale.
La moralità è uno dei fattori di adattamento all’ambiente
e di sopravvivenza.

La moralità riguarda tutta la comunità, l’intera struttura sociale, mira all’interesse collettivo,
mentre  la moralità del cinema e di altre agenzie culturali  mira all’interesse privato, di singoli gruppi sociali.  Fra questi anche l’etica cattolica. È settaristica,  classista,
maschilista, elitaria, oligarchica. “A Dio tutto è permesso perfino assassinare un uomo” (TOB, 1999).  Dopo tale assurdità teologi  pseudogeniali gli attribuiscono “sapienza infinita e amore infinito”. Questi teologi sono talmente  imbecilli da non cogliere l’incompatibilità tra assassinare un uomo e “amore  infinito” 

   L’origine della moralità è biologica (de Waal, 2009, 2011), non divina dettata da un ente trascendente
Non esiste nessuna moralità rivelata. La presunta
rivelazione è stato inventata dai teologi, in seguito
alla falsa  interpretazione di sogni (Aronne, 1230 a.C Esodo  in Bibbia)). L’Esodo è la raccolta dei sogni di Aronne  che racconta per simboli onirici la introduzione della cultura e della moralità egiziana nella tribù ebrea.
Essa è una mitologia come tutte le altre mitologie.

La moralità umana ha origine  bioevolutioniva.
Quindi essa è sorta parecchi milioni di  anni prima della religione, che sono nate solo due millenni fa.
La moralità dei bonobo era presente sul pianeta già 50’000’000  ( cinquanta milioni) di fa  mentre il cristianesimo    é sorto  appena 2’000 anni fa. Da un punto vista antropologico, l’altro ieri.

Noi siano in realtà il frutto dell’evoluzione naturale e
le nostre istanze etiche derivano da modi di agire e di sentire già presenti, a diversi livelli, in altri mammiferi.
L’etica è nata dal basso e si è evoluta nel mondo animale, in particolare fra i primati, da forme embrionali di socialità, da pratiche di socializzazione come il grooming (la pulizia  della pelliccia) e la sessualità, dallo sviluppo dell’empatia, dalla presa di coscienza che l’altruismo e la cooperazione apportano vantaggi alla comunità, concorrendo ad accrescere le possibilità di sopravvivenza di tutti e di ciascuno

     «La morale non nasce con la religione ma è innata»  ( de Waal, 2011, p. 9) cioè presente negli animali e soprattutto nei primati, i quali addirittura «distinguono tra bene e male e reagiscono alle ingiustizie».
L’ebraismo è sorto 3’000 anni, il cristianesimo 2000 anni fa. La moralità  bioevolutiva  è presente sul pianeta
terra   50’000’000 ( cinquanta milioni)di anni fa ( de Waal, 2001)

Il  processo di evoluzione ha premiato comportamenti prosociali,( ossia le virtù)  assicurando maggiori opportunità di sopravvivenza a specie che mettono in atto strategie di cooperazione.   Questo è la base della morale.  Essa ( la morale) estrinseca la necessità e   l’utilità della  moralità,  dell’etica ( de Waal, 2011)
La moralità dell’uomo affonda le sue radici nel biologia.
La morale animale e la morale dell’uomo costituiscono un  continuo, che si distinguono solo per il grado di astrazione.  L’animale produce solo concetti concreti, manca del pensiero astratto. Mentre l’uomo è capace anche di concetti astratti.

Egli ha sottoposto la morale a riflessioni astratte, producendo  delle regole generalizzate.
 In questo senso la morale umana è speciale: noi discutiamo i principi del nostra  morale e cerchiamo di giustificarli, mentre le scimmie antropomorfe non lo fanno.
Il processo di astrazione è iniziato intorno al  12’000
a.C con l’inizio della agricoltura. Solo iniziato,

poiché tale processo continua ancora oggi. Il grado di astrazione dipende dallo stadio culturale lungo l’asse evolutivo umano. Intorno al 12’000 a.C la generalizzazione valeva solo all’interno del proprio villaggio  ( 150-

500 individui) oggi tale generalizzazione vale per tutto il pianeta ( 7 miliardi di uomini). Una morale cosmopolitica, una morale globale.  Una morale per il villaggio globale.
Oggi aspiriamo a una etica globale, cosmopolitica.
Il bene comune è esteso a tutta l’umanità, a tutto il  pianeta.

Nell’individuo l’atteggiamento morale  viene impressa  nella prima infanzia, dai genitori che accudiscono
il bambino, durante il periodo dell’imprinting ( impressione). L’imprinting è orientato alla specie umana, non a singoli individui.

La cooperazione e l’armonia sociale sono state sempre un vantaggio per la nostra specie, molto prima che nascessero le moderne religioni, avvenuta circa due o tre mila anni fa. Sono sicuro che i nostri antenati si sono presi cura l’uno dell’altro e si sono interessati della correttezza delle azioni.  Le cose cambiarono con la rivoluzione dell’agricoltura, circa 12.000 anni fa. Noi uomini cominciammo allora ad espandere le nostre società per includervi migliaia, milioni di persone. Le regole della reciprocità e dell’empatia e il monitoraggio del contributo di ognuno non funzionavano più. Diventava troppo facile imbrogliare. Un approccio dall’alto in basso divenne necessario per rinforzare la cooperazione, e tener unito il gruppo sociale, la tribù. Possiamo avere una morale senza la religione. La fonte della morale è l’uomo medesimo.
Occorre enucleare la motivazione intrinseca già presente nell’uomo, per sviluppare un atteggiamento etico.

L’etologia  ha  rilevato comportamenti prosociali nel regno animale  prodotti dall’evoluzione che ha creato anche

il collante che tiene insieme le comunità ( de Waal 2011, ). È nella  natura, dunque, che vanno ricercati i presupposti della moralità  umana, al primo posto la capacità di immedesimarsi nell’altro, assumendone il punto di vista.

Questi dati sono stati confermati  dalla scoperta dei neuroni specchio, fatta  dalla neuropsicologia ( Rizzolatti, 2006)

 

BERTELLI  F.(2016)  FORMAZIONE  ANTRO-PSICHICA

 

Facebooktwitterrssyoutube

About Francesco Bertelli

Check Also

L’ IMBECILLE LOMBRO-FOGNA

C. LOMBROFOGNA, UN LETTERATO TEOLOGIZZANTE, UNO PSEUDOSCIENZIATO IMBECILLE, UN PLURICRIMINALE. C. Lombrofogna fu un letterato …

11 comments

  1. Very good website you have here but I was curious about if you knew of any discussion boards that cover the same topics discussed here?
    I’d really like to be a part of community where I can get
    comments from other knowledgeable people that share the same interest.
    If you have any recommendations, please let me know.
    Many thanks!

  2. Saved like a favorite, I like your blog site!

  3. Hi! I was able to have sworn I’ve been to this web site before but after considering lots of the posts I realized
    it’s unfamiliar with me. Anyhow, I’m certainly delighted I stumbled upon it and
    I’ll be bookmarking it and checking back frequently!

  4. Simply desire to say your article is as surprising. The clarity for your post is
    just cool and that i could suppose you are a professional on this subject.
    Well together with your permission let me to grasp
    your RSS feed to keep up to date with approaching post.
    Thank you one million and please carry on the rewarding work.

  5. Asking them questions are really fastidious thing in case
    you are not understanding anything fully, however this article provides nice understanding even.

  6. Thanks for finally talking about >FORMAZIONE ANTRO-PSICHICA – Psicologia <Liked it!

  7. Post writing is yet another fun, in the event you know
    after that you are able to write otherwise it is actually complex to
    publish.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *