Home / Psicologia didattica / RIMOZIONE DELLE STATUE DI VITTOFOGNA E. II DI SAVOIA

RIMOZIONE DELLE STATUE DI VITTOFOGNA E. II DI SAVOIA

RIMOZIONE   DELLE   STATUE   DI   VITTOFOGNA   E.   II
DI   SAVOIA   DALLE   PIAZZE   D’ITALIA

 

 

 

 

 

 

 

fig 1: Le statue di Vittofogna E. II di Savoia
nelle piazze italiane.

 

I CRIMINI DI VITTO-FOGNA E. II DI SAVOIA

  1. PRECOCISSIMA MORTE DELLA MOGLIE ADELAIDE
    Causò talmente tanto stress alla moglie Adelaide, che
    questi decedette di morte precoce a soli 33 anni, dopo appena
    13 anni di matrimonio, e dopo una vita infelicissima ridotta
    a schiava sessuale ( vedi medicina psicosomatica: Benedetti, 1974;  Boss, 1971; Condrau G.  1973; Jores 1981; Lorenz, 1966;  Luban-Plozza,  et al, 1971; Lalli 1998; Pancheri, 1983;  Scharfetter, 1974))2. PRECOCISSIMA  MORTE DEGLI ULTIMI DUE FIGLI LEGITTIMI
    Causò talmente tanto stress ai figli avuti con la moglie Adelaide,  che gli ultimi due   morirono nel primo anno di vita (Benedetti, 1974;  Boss, 1971; Condrau G.  1973; Jores 1969; 1981;  Lalli  1998;  Luban-Plozza,  et al, 1971; Pancheri, 1983;  Scharfetter, 1974)

3. PRECOCISSIMA  MORTE DELLA FIGLIA di “bella Rusin
Per lo stress subito dal padre naturale, la figlia della “bella Rusin, l’amante, morì di stress  in tenera età.
(Benedetti, 1974;  Boss, 1971; Condrau G.  1973; Jores 1969; 1981;  Lalli  1998;  Luban-Plozza,  et al, 1971; Pancheri, 1983;  Scharfetter, 1974))

4.  STUPRO DI CENTINAI DI DONNE DEL POPOLO.
Abusando del suo strapotere di re e con l’aiuto degli  sgherri che aveva a suo disposizione,  stuprò centinaia  di donne del popolo. Questi fatti erano noti tramite la comunicazione orale, bocca-a-bocca, ma sulla stampa non trapelava nulla. Silenzio assoluto. Solo l’eccellente scrittore  Dossi(1870)  lo riporta nel suo libro, accanto agli abusi di altri cosiddetti “aristocratici” che godevano dell’immunità, per i quali la morale dettata  dalla chiesa non valeva. La morale esisteva solo per i “fessi”, per la “truppa” e i contadini.  (Dossi, 1870:  Note azzurre).
Nella tradizione orale,  comunicazione bocca-a-bocca, espressa sotto voce, si diceva  che il re fosse ricchissimo  e avesse  molte donne.
Nell’Ottocento una donna non vergine, e che avesse avuto un figlio prematrimoniale, non trovava più marito, e passava la sua vita  in maniera grama e dramaticissima, vilipesa e oltraggiata insultata quale “puttana” e trattata alla stregua di una prostituta.
Vitto-fogna ridusse l’Italia a un bordello pubblico.

5. ABBANDONO DI CENTINAIA DI FIGLI ILLEGITTIMI

Dalle brevissime relazioni con donne del popolo,
ebbe centinaia di figli illegittimi, che abbandonò e  a cui diede il cognome fittizio di “Guerrieri  o Guerriero”.
Essi erano talmente tanti che perfino lo scrittore che li raccontò nel suo libro era meravigliato  del numero elevato.
Dati questi atroci crimini commessi  verso i popri familiari e verso il popolo italiano, noi chiediamo la rimozione delle statue di Vittofogna E. II di Savoia da tutte le piazze italiane.
I sindaci e lo stato italiano devono mostrare al popolo  modelli sociali virtuosi

Facebooktwitterrssyoutube

About Francesco Bertelli

Check Also

CRIMINI DI VITTOFOGNA E. II DI SAVOIA

CRIMINI    DI   VITTO-FOGNA E.   II    di   SAVOIA         fig. 33: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *