Home / Formazione psichica / INFLAZIONE SEMANTICA

INFLAZIONE SEMANTICA

INFLAZIONE      SEMANTICA   IN    ITALIA

L’ inflazione semantica regna sovrana in Italia dove si
confonde  bianco con nero.  Nei paesi stranieri  ciò non accade
neanche parzialmente.

 

Ecco una lista dei termini  inflazionati più ricorrenti
in Italia.1. insegnante e professore,
2. filosofia e scienza
3. Filosofo/letterato  con psichiatra
4. anima e mente con psiche
5. studio con “ricerca scientifica”
6. studioso con “scienziato”,7. “pedagogia scientifica”, “pedo-psicologia”
( Gelmini )
8. teologo con scienziato,
teologia e scienza
( “scienza di Dio” ( Martina,  2003)
9. Un “dottore in chirurgia” che diventa
“psicoterapeuta”
10. “scienze giuridiche”  e sapere giuridico usati
nelle univesità italiane.
11.  “pseudogenio imbecille” dichiarato intelligenza
superiore
12.  “scienze umanistiche” e sapere umanistico
13.  Religione di stato e religione redentrice.
14.  “Intuizioni” di Lombroso  denominate
“scienza”,  “ricerca  scientifica”, “opera
scientifica”.
15. “Creazione del mondo” e  “introduzione di coltura”
nella tribù ebraica ( Bibbia, Genesi 1),16. “allucinazioni e deliri” dichiarati  di “rivelazione
divina”, “Dio parla per bocca del profeta” (teologi
contemporanei)
17. Il sogno  dichiarato  “rivelazione   divina”,
di un ente extraterrestre.
18.  E innumerevoli altri….
19. “scienze politiche”   e sapere  politico,
20 “sciuenze umanistiche ” e   sapere umanistico
21. studioso  e “scienziato”,    uno studio   e  “ricerca scientifica”. 

 

 

 

DEFINIZIONE.
L’inflazione semantica  segnala un vocabolo che,
oltre al quello originario, è stato  caricato di altri significati non propri e che perde di valenza comunicativa  generando la torre di Babele.

A: Insegnante e professore.

In tutte le lingue del mondo si fa una netta distinzione
tra insegnante e professore.
In inglese  tra  teacher e professor, in tedesco tra  Lehrer  e Professor,  in cinese tra laoshi e jahoshou,  ecc
In italiano ogni insegnatucolo, talvolta imbecille,  che ha imparato pappagallescamente a memoria  2’000-3’000
vocaboli della lingua, e dei quali ignora i contenuti, viene denominato “professore”.
Il termine “professore” segnala colui che, dotato di intelligenza superiore e dopo lunghi anni di studio,  conosce bene un settore del spere o una tematica,
quindi “professa” una toeria.  Il suo sapere è ricco e guidato da concetti astratti  con i quali  sa operare.
Al contrario dell’imbecille logorroico che non sa operare con i medesimi concetti astratti. Sa produrre solo fiumi
di parole o di concetti concreti.
In Italia una sbrodagliata letteraria, una chiaccherata da caffè purchè infarcita da latrinismi e grecismi, diventa “scienza”, e il suo autore “uno scienziato”. Alcuni di questi pseudo-geni imbecilli sono diventati “minitri della P. Istruzione”.

B:  Il sogno della crocifissione di Cristo (Vangelo ),
La crocifissione di Cristo nel Vangelo, uno dei 154 sogni del Vangelo, è un simbolo onirico nel sogni di Pietro, che raffigura  la intensa soffenza per la rinuncia alla riflessione  viene scambiato per un evento obiettivo, storico, localizzato sul presunto calvario(monte) e messo alla base dela delirio di persecuzione contro gli ebrei
( Bertelli, 2016).  Successivamente orde di teologi pseudogeni imbecilli, sviluperanno la persecuzione, il declassamento, la psichaitrizzaione e criminalizzaione, la ghettizzazione  del popolo ebreo.
Il delirio di persecuzione di Pietro, un cretino paranoico, viene messo alla base della storia durante la teocrazia cristiana in Europa.

Nel medioevo orde di teologi pseudogeni imbecilli non colgono la incompatibilità tra “amore infito di Dio”  e  la persecuzone e l’odio contro gli Ebrei. Un assurdo
dichiarato “verità assoluta”, indiscutibile.
C:  Deliri, allucionzioni dichiarati “stati soprannaturali,
    divini”

Il delirio e le allucinazioni  dalla scienza della psichiatria e neurologia, sono rinocosciuti quali sintomi
di malattia mentale e di acuta sofferenza.
La teologia cattolica e il papa  definiscono queste forme patologiche come forme di “natura superiore, divine,
rivelazione del divino” nell’uomo.
Ossia  viene assegnato loro un rango superiore  a quello dell’uomo normale, mentre la scienza assegna loro una rango inferiore, disfunzionale, di sofferenza.

d:  Teologia e scienza.

La teologia  si occupa di sogni falsamente interpretati,
dell’interiore, del soggettivo. Tutto il sapere teologico
è soggettivo, interiore.
Oggi, quando la scienza ha acquistato molto apprezzamento e popolarità, il cardinale Martina definisce
la teologia  “ scienza divina” (Martina, 2003).
Scienza e teologia sono due saperi antitetici, antipodici.
Dagli scienziati la scienza è stata elaborata in contrapposizione a tutti le caratteristiche della teologia e filosofia.
Professoroni confondono teologia, filosofia e scienza.
Al prmo posto Lombroso.

e: “Scienza giuridiche” ( Universitä italiane)
Oggi anche la giurispurdenza è diventata una “scienza”
Per dieci secoli la giurispurdneza è stata classificata come un sapere umanistico, derivato da filosofia e teologia, e da riflessioni, fenomeno interno alla psiche. Oggi università italiane  scrivono: “scienze giuridiche”
ignorando che “il sapere scientifico”  è ottenuto da sperimenti, è quindi un sapere oggettivo.

I principali fabbricanti  di inflazione semantica  in Italia sono teologi, letterati e filosofi.
Tutta la cultura italiana  è infarcita da inflazione semantica.

 

Facebooktwitterrssyoutube

About Francesco Bertelli

Check Also

CRIMINI DI VITTOFOGNA E. II DI SAVOIA

CRIMINI    DI   VITTO-FOGNA E.   II    di   SAVOIA         fig. 33: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *